Barolo DOCG Bricco Rocca

Bricco Rocca è una collina alta 250 metri, che si trova al centro del triangolo formato da La Morra, Barolo e Castiglione Falletto. Nel versante di sud-est, la piccola vigna per metà di 60 anni e per metà di 15, da origine al mio Barolo. Il terreno è quello dei celeberrimi “Cru” di Barolo e La Morra, ed è li che sta l’unicità di questo vino. In vigna la gestione è quella meno invasiva possibile, con i sovesci a sostituire la concimazione. In cantina lunga macerazione e 24 mesi di legno francese preparano il vino per l’imbottigliamento.

Barolo docg

SCHEDA TECNICA

Vitigno

100 % uva Nebbiolo.

Vigneto

Altitudine di 250 metri, esposizione a sud Est. Anno di impianto: 1953 (50%), 2001 (50%)

Periodo di Vendemmia

28 settembre / 8 Ottobre a seconda delle annate

Vinificazione

Le uve raccolte in piccole cassette vengono lentamente pigia diraspate. La fermentazione inizia naturalmente, senza aggiunta di lieviti selezionati, entro le 48 ore successive. Si iniziano cosi i rimontaggi accompagnati da leggere follature manuali che accompagnano la macerazione delle bucce che si svolge ad una temperatura controllata di 27-28 °C per circa 2 settimane. Durante questo periodo prende vita il carattere del mio Barolo Bricco Rocca, si estraggono i polifenoli e si formano i precursori di quegli aromi che saranno la spina dorsale del vino proveniente da questo specifico "Cru".

Affinamento

Si svolge per 24-28 mesi in botti di rovere francese. Per un primo periodo in barrique da 225 litri, e per il periodo restante in tonneau da 500 e 600 litri. Nell’anno precedente l’uscita in commercio (che avviene 4 anni dopo la vendemmia delle uve) il Barolo Bricco Rocca viene imbottigliato con la massima cura e lasciato poi riposare fino al momento della vendita.

Caratteristiche organolettiche

Vino di colore rosso granato intenso, dai riflessi aranciati tipici del Nebbiolo, in cui si fondono al naso gli accattivanti sentori speziati del vitigno e del legno, ingentiliti da eleganti aromi fruttati, dalla ciliegia sotto spirito alla rosa. In bocca è pieno, austero in gioventù, nel retrobocca i sottili aromi del rovere fanno da sfondo, esaltandoli, ai sentori tipici della viola e della marasca che testimoniano la straordinaria autenticità dell’uva Nebbiolo.

Abbinamenti

Si abbina benissimo con le carni rosse e la selvaggina; dagli arrosti ai brasati. Accompagna al meglio piatti forti grazie alla sua componente tannica che è in grado di rinfrescare agilmente la bocca. L’accostamento con formaggi stagionati a pasta dura e con gli erborinati è un altro grande classico, più ardito invece è l’intrigante abbinamento con il cioccolato fondente.

Bottiglie prodotte

Circa 2500-3000 all’anno. Lo imbottigliamo anche in magnum da 1.5 litri in serie limitata.

Consigli di servizio, invecchiamento e annate di produzione

Il Barolo Bricco Rocca può affinare in cantina oltre 15 anni, (e forse più), ma raggiunge la sua massima espressione a partire da 7/8 anni dopo la vendemmia. Fondamentale per i lunghi invecchiamenti è la conservazione delle bottiglie in posizione orizzontale e in un locale buio e a temperatura controllata. Si consiglia di servirlo in ampi calici ad una temperatura attorno ai 16/18°C.
Le mie annate di produzione:
2009 – Annata calda, vino potente, ricco, ma non estremamente tannico.
2010 – Annata straordinaria per colore, struttura e tannicità. Adatto a lunghi invecchiamenti.
2011 – Annata calda,, vino ricco, succoso, suadente, con un tannino presente ma vellutato. Di grande beva.
2012 – Annata classica, vino elegante, di colore tipico e sentori di ciliegia sottospirito netti e identitari.
2013 – Annata classica, più fresca e piovosa rispetto al 2012, vino elegante con tannini potenti. Annata da lunghi invecchiamenti.

i nostri vini